AVVISO PUBBLICO per l’individuazione delle candidature per l’elezione dei membri di nomina pubblica del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale di Acqualatina S.p.A.

AVVISO PUBBLICO

PER L’INDIVIDUAZIONE DELLE CANDIDATURE PER L’ELEZIONE DEI MEMBRI DI NOMINA PUBBLICA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO SINDACALE DI ACQUALATINA S.P.A. PER IL TRIENNIO 2018-2020

Il presente Avviso, in ottemperanza allo specifico Disciplinare approvato dall’Assemblea ordinaria dei Soci in data 27/07/2015 (di seguito “Disciplinare”), determina le modalità per l’individuazione dei candidati per la elezione dei membri di nomina pubblica del Consiglio d’Amministrazione e del Collegio Sindacale della Società.

1- Ferma restando la validità ed efficacia delle candidature già pervenute nei termini previsti nell’Avviso pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (BURL) in data 13 febbraio 2018, gli interessati alla nomina di parte pubblica nel Consiglio d’Amministrazione e nel Collegio Sindacale della Società, entro quindici giorni dalla pubblicazione del presente Avviso Pubblico sul sito web istituzionale della Società, dovranno inviare alla Società, a mezzo raccomandata AR, ovvero PEC da inviarsi agli indirizzi riportati in calce al presente Avviso, dettagliato Curriculum Vitae nel quale, oltre l’autocertificazione inerente il possesso dei requisiti generali stabiliti in materia dall’art. 2382 c.c., dovrà essere attestato, sotto la propria personale responsabilità, il possesso dei seguenti ulteriori requisiti, nonché l’assenza delle sotto elencate cause di incompatibilità e/o ineleggibilità:

  1. A) Godimento dei diritti civili e politici. Non essere stato licenziato per motivi disciplinari, destituito o dispensato da una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarato decaduto da un impiego pubblico ai sensi della normativa vigente. I cittadini degli stati membri dell’Unione Europea, dovranno godere dei diritti civili e politici anche negli stati di appartenenza o di provenienza;
  2. B) Essere in possesso di una comprovata competenza in campo gestionale, ovvero avere maturato un’esperienza professionale almeno triennale in ruoli dirigenziali o anche quale membro di Consiglio di Amministrazione o Organo di controllo, con particolare attenzione agli aspetti economico-finanziari, giuridici–normativi e di organizzazione del lavoro nel campo dei servizi pubblici locali, o esperienze funzionali e di gestione complesse ed integrate in attività pubblico o private imprenditoriali;
  3. C) Essere in possesso di diploma di Laurea vecchio ordinamento o diploma di Laurea Magistrale nuovo ordinamento;
  4. D) Non avere subìto sentenza penale definitiva di condanna o provvedimenti di misure di sicurezza o di prevenzione;
  5. E) Non avere cause di incompatibilità che possano comportare la sospensione dalla carica o che impediscano l’esercizio della carica stessa in base alle normative vigenti in tema di Società pubbliche e/o a partecipazione pubblica;
  6. F) Non essere stato condannato con sentenze irrevocabili, a pene detentive per uno dei reati previsti dalle norme che disciplinano l’attività della pubblica amministrazione, o per un delitto contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l’ordine pubblico, contro l’economia pubblica, ovvero per un delitto in materia tributaria;
  7. G) Non avere svolto, per almeno i tre esercizi precedenti l’adozione dei relativi provvedimenti, funzione di amministrazione in imprese sottoposte a fallimento, a liquidazione coatta amministrativa o a procedure equiparate;
  8. H) Non avere avuto con la Società un rapporto di lavoro, o un rapporto continuativo di consulenza o di prestazione d’opera retribuita, nei precedenti tre anni;
  9. I) Non essere portatore di alcun interesse economico-professionale in conflitto con le attività della Società;
  10. L) Non essere stato sospeso dal servizio a seguito di procedimento penale o disciplinare;
  11. M) Non essere coniuge, né parente, e/o affine entro il terzo grado, degli amministratori della Società, o delle Società da questa controllate, delle Società che la controllano e di quelle sottoposte a comune controllo;
  12. N) Non essere legato alla Società, o alle Società da questa controllate o alle Società che la controllano o a quelle sottoposte a comune controllo, da un rapporto di lavoro o da un rapporto di consulenza o di prestazione d’opera retribuita, ovvero da altri rapporti di natura patrimoniali che ne compromettano l’indipendenza;
  13. O) Non essere membro del Parlamento Italiano, del Parlamento Europeo, del Consiglio di una Regione, di una Provincia, o di un Comune con popolazione superiore a 15.000 abitanti.

2- Gli interessati alla nomina nel Collegio Sindacale della società, oltreché il possesso dei requisiti di cui sopra, ai sensi del vigente Statuto Sociale, dovranno attestare anche la loro iscrizione all’Albo dei Revisori Contabili tenuto dal Ministero della Giustizia.

3- Il Curriculum Vitae, inviato dovrà contenere l’espressa autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.lgs. n. 196/2003.

4 – Tutti gli interessati dovranno inviare le proprie richieste di candidature all’indirizzo postale: Acqualatina S.p.A. – Selezione candidati nomina Consiglio di Amministrazione e Collegio Sindacale – V.le Pier Luigi Nervi C.C. Latinafiori T10, 04100 Latina, ovvero all’indirizzo PEC: acqualatina@pec.acqualatina.it Si precisa infine, che sul sito internet istituzionale della Società (www.acqualatina.it), è pubblicato per esteso il Disciplinare approvato dall’Assemblea dei Soci in data 27/07/2015, nonché il vigente statuto sociale così come modificato dall’Assemblea straordinaria dei Soci del 22/06/2015.

Latina, 16/04/2018

F.to Raimondo Luigi Besson

Amministratore Delegato

Allegati