AVVISO PUBBLICO PER L’INDIVIDUAZIONE DELLE CANDIDATURE PER L’ELEZIONE DEI MEMBRI DI NOMINA PUBBLICA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO SINDACALE DI ACQUALATINA S.P.A. PER IL TRIENNIO 2021-2023.


Attenzione: Il termine per la presentazione delle candidature è spirato alle ore 24:00 del quindicesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (BURL) avvenuta in data 11 febbraio 2021


AVVISO PUBBLICO

PER L’INDIVIDUAZIONE DELLE CANDIDATURE PER L’ELEZIONE DEI MEMBRI DI NOMINA PUBBLICA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE E DEL COLLEGIO SINDACALE DI ACQUALATINA S.P.A. PER IL TRIENNIO 2021-2023.

Il presente Avviso (d’ora innanzi anche “Avviso”) è pubblicato in ottemperanza allo specifico Disciplinare approvato dall’Assemblea ordinaria dei Soci di Acqualatina S.p.A. in data 27/07/2015, recepite le modifiche ed integrazioni approvate dall’Assemblea ordinaria dei Soci in data 20/10/2015, (di seguito “Disciplinare”), il quale determina le modalità d’individuazione dei Candidati alla carica di Consigliere d’Amministrazione e di componente del Collegio Sindacale di Acqualatina S.p.A. (d’ora in avanti anche la “Società”), per la. composizione delle rispettive liste pubbliche .

Gli Interessati alle suddette cariche dovranno inviare alla Società, nei modi e nel termine indicati nel presente Avviso, il proprio Curriculum Vitae nel quale dovranno specificamente attestare, sotto la propria personale responsabilità, il possesso dei seguenti requisiti nonché l’assenza delle sotto elencate cause di ineleggibilità e/o di incompatibilità:

  1. di essere in possesso di diploma di Laurea vecchio ordinamento o di diploma di Laurea magistrale nuovo ordinamento;
  2. di non trovarsi nelle condizioni di ineleggibilità o decadenza di cui all’articolo 2382 del cod.civ.;
  3. di godere dei diritti civili e politici. Di non essere stato licenziato/a per motivi disciplinari, destituito/a o dispensato/a da una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarato/a decaduto/a da un impiego pubblico ai sensi della normativa vigente. Per i cittadini di Stati membri dell’Unione Europea, devono godere dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  4. di non aver subito sentenze penali definitive di condanna o provvedimenti definitivi di misure di sicurezza o di prevenzione;
  5. di non essere soggetto a cause di sospensione dalla carica o di impedimento al suo esercizio in base alle normative vigenti in materia di Società pubbliche e/o a partecipazione pubblica;
  6. di non essere stato/a condannato/a con sentenza irrevocabile, a pena detentiva per uno dei reati previsti dalle norme che disciplinano l’attività della pubblica amministrazione o per un delitto contro la pubblica amministrazione, contro la fede pubblica, contro il patrimonio, contro l’ordine pubblico, contro l’economica pubblica ovvero per un delitto in materia tributaria;
  7. non essere stato/a sospeso/a dal servizio a seguito di procedimento penale o disciplinare;
  8. non aver svolto, per almeno i tre esercizi precedenti l’adozione dei relativi provvedimenti, funzioni di amministratore in imprese sottoposte a fallimento, a liquidazione coatta amministrativa o a procedure equiparate;
  9. di non aver avuto un rapporto di lavoro od un rapporto continuativo di consulenza o di prestazione d’opera retribuita con la Società nei precedenti tre anni, ferma restando la possibilità prevista dagli artt. 21 e 27 dello Statuto Sociale per i componenti degli Organi uscenti di riproporre la propria candidatura;
  10. di essere in possesso di una comprovata competenza in campo gestionale, ovvero di aver maturato un’esperienza professionale almeno triennale in ruoli dirigenziali o quale membro di Consiglio di Amministrazione o Organo di controllo, con particolare attenzione agli aspetti economico-finanziari, giuridici-normativi e di organizzazione del lavoro nel campo dei servizi pubblici locali, o esperienze funzionali e di gestioni complesse ed integrate in attività pubblico o private imprenditoriali;
  11. di non essere portatore/portatrice di alcun interesse economico – professionale in conflitto con le attività della Società;
  12. di non essere coniuge, parente, affine entro il terzo grado degli amministratori della Società o delle Società da questa controllate, delle società che la controllano e di quelle sottoposte a comune controllo;
  13. non essere legati alla Società o alle Società da questa controllate o alle società che la controllano o a quelle sottoposte a comune controllo da un rapporto di lavoro o da un rapporto continuativo di consulenza o di prestazione d’opera retribuita, ovvero da altri rapporti di natura patrimoniale che ne compromettano l’indipendenza, ferma restando la possibilità prevista dagli artt. 21 e 27 dello Statuto Sociale per i componenti degli Organi uscenti di riproporre la propria candidatura;
  14. possedere una documentata esperienza professionale di alto livello in società pubbliche e/o private.
  15. Gli Interessati dovranno attestare l’eventuale presenza di cause di ineleggibilità o incompatibilità ai sensi del D.lgs n. 39/2013, tra le quali è da considerare la titolarità delle cariche di Presidente del Consiglio dei Ministri, di Ministro, Vice Ministro, sottosegretario di Stato e Commissario straordinario di governo, o di Parlamentare.
  16. Gli Interessati alla nomina nel Collegio Sindacale della Società, oltreché il possesso dei requisiti di cui sopra, ai sensi del vigente Statuto Sociale, dovranno attestare anche la loro iscrizione al Registro dei Revisori Contabili.

PROCEDURA.

I requisiti prescritti per l’ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nell’Avviso per la presentazione delle domande di partecipazione.

In ossequio a quanto prescritto dal Disciplinare approvato dall’Assemblea dei Soci e dallo Statuto Societario, la Commissione, nominata allo scadere del termine della presentazione delle candidature, provvederà alla composizione di un elenco dei candidati risultati idonei sulla base dei curricula ed a seguito di colloquio.

I componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale sono eletti dall’Assemblea ordinaria dei Soci convocata per l’approvazione del bilancio di esercizio al 31.12.2020, salvo il disposto degli artt. 2385 c.c. e 2400 c.c.

Come previsto dallo Statuto della Società, quanto al Consiglio di Amministrazione nell’ambito della lista presentata dagli azionisti pubblici saranno eletti tre consiglieri; quanto al Collegio Sindacale, nell’ambito della lista presentata dagli azionisti pubblici saranno eletti tre Sindaci, di cui due effettivi ed uno supplente.

I componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale di nomina pubblica nella composizione numerica rispettano le disposizioni previste dalla Legge n. 120/2011 in merito alla parità di genere, così come previsto dagli articoli 21 e 27 dello Statuto Societario.

DURATA DELL’INCARICO.

In virtù di quanto disposto dallo Statuto Societario, i componenti del Consiglio di Amministrazione ed i membri del Collegio Sindacale durano in carica tre esercizi e scadono alla data dell’Assemblea convocata per l’approvazione del bilancio relativo all’ultimo esercizio della carica. Essi sono rieleggibili.

COMPENSO.

Il compenso degli Amministratori, nel rispetto delle disposizioni normative, è stabilito dall’Assemblea. La remunerazione degli Amministratori che saranno investiti di particolari compiti è stabilita dal Consiglio di Amministrazione, sentito il parere del Collegio Sindacale.

L’Assemblea che nomina i componenti del Collegio Sindacale ed il suo Presidente determina anche il compenso a loro spettante.

***

Responsabile del Procedimento è l’Ingegner Ennio Cima, e-mail ennio.cima@acqualatina.it.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE.

Gli Interessati dovranno, entro le ore 24:00 del quindicesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (BURL), inviare alla Società, a mezzo raccomandata AR, ovvero Posta elettronica certificata agli indirizzi di seguito indicati, dettagliato Curriculum Vitae ove i Candidati dovranno riportare le proprie generalità ed il recapito per le eventuali comunicazioni, corredato da copia fotostatica di un documento di identità in corso di validità e dal Codice Fiscale, nel quale, oltre all’autocertificazione inerente al possesso dei requisiti generali stabiliti in materia dall’art. 2382 c.c., dovrà essere attestato, sotto la propria personale responsabilità, il possesso dei requisiti indicati nel presente Avviso. L’interessato dovrà specificare la posizione per la quale presenta la propria candidatura.

La suddetta candidatura, corredata dai relativi allegati, dovrà essere recapitata ad Acqualatina S.p.A.,

– entro il termine perentorio sopra indicato – secondo una delle seguenti modalità:

a. a mezzo raccomandata a.r. presso la sede legale di Acqualatina S.p.A., V.le PL Nervi snc Torre 10 “Mimose”, 04100 Latina (LT). L’istanza dovrà pervenire in busta chiusa recante all’esterno la seguente dicitura: “Avviso pubblico per l’individuazione delle candidature per l’elezione dei membri di nomina pubblica del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale di Acqualatina S.p.A.”. Ai fini del rispetto del termine di inoltro delle candidature, farà fede il timbro di spedizione;

b. a mezzo posta elettronica certificata al seguente indirizzo acqualatina@pec.acqualatina.it. Nell’oggetto della comunicazione inoltrata dovrà essere riportata la seguente dicitura “Avviso pubblico per l’individuazione delle candidature per l’elezione dei membri di nomina pubblica del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale di Acqualatina S.p.A.”.

Si pregano gli Interessati di prendere visione dell’Informativa resa ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE n. 2016/679, (pubblicata unitamente al presente Avviso nel sito internet Societario all’indirizzo www.acqualatina.it) e di inserire, all’atto dell’invio del proprio Curriculum Vitae ed in esso, la conseguente autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) e del D. Lgs. 196/2003 e ss mi.

PUBBLICITÀ DEL PRESENTE AVVISO.

Il presente Avviso è pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lazio (BURL), sul sito internet della Società all’indirizzo www.acqualatina.it e ne è data informazione su di un quotidiano nazionale. Si precisa che sul sito internet istituzionale della Società (www.acqualatina.it), viene pubblicato unitamente al presente Avviso, il Disciplinare approvato dall’Assemblea dei Soci, nonché il vigente Statuto Societario.

F.to Michele Lauriola

Presidente del Consiglio di Amministrazione

Acqualatina S.p.A.

Firma autografa sostituita a mezzo stampa