“Tanti servizi al tuo servizio”: parte la campagna informativa sui servizi digitali di Acqualatina

“Tanti servizi al tuo servizio”: parte la campagna informativa sui servizi digitali di Acqualatina

“Tanti servizi al tuo servizio”: parte la campagna informativa sui servizi digitali di Acqualatina.

Il Presidente Lauriola. «Questo processo di digitalizzazione si inserisce a pieno titolo nel percorso di sostenibilità ambientale e sociale che è parte integrante della nostra visione di servizio pubblico»

SMS informativi, Bolletta web, Sportello online e APP alla portata di tutti.

 

Parte la campagna informativa sui servizi digitali offerti da Acqualatina a tutti i cittadini-utenti del territorio.

Servizi gratuiti che permettono di tenere sotto controllo i consumi, di pagare le bollette e disbrigare molte pratiche direttamente da casa, online.

Lo sviluppo di tali servizi è parte del più ampio progetto di trasformazione digitale e dematerializzazione che tocca tutti i principali processi aziendali, avviato da tempo e rafforzatosi ancor più in questi anni di emergenza sanitaria.

Questa campagna ha l’obiettivo di far conoscere, agli utenti, le potenzialità di questi strumenti, attraverso un’informazione chiara e precisa sui principali canali di comunicazione: dai social ai media tradizionali.

 

«Viviamo nell’era del digitale e fornire ai nostri cittadini-utenti la comodità e l’accessibilità ai servizi essenziali lo sentiamo come un dovere» Afferma il Presidente Lauriola. «Questo processo di digitalizzazione si inserisce a pieno titolo nel percorso di sostenibilità ambientale e sociale che è parte integrante della nostra visione di servizio pubblico.»

La campagna, che ha come frase di riferimento “Tanti servizi al tuo servizio”, è improntata alla diffusione della conoscenza dei principali servizi telematici offerti agli utenti dal Gestore:

  • Il servizio gratuito via SMS, per ricevere in tempo reale informazioni su lavori in corso nella propria zona, o notizie sulle attività aziendali, direttamente sul proprio smartphone.
  • Lo Sportello Online e l’App per dispositivi mobili. Lo Sportello è accessibile dal menu del sito www.acqualatina.it e l’App è scaricabile sia da Google Play che da App Store. Totalmente gratuiti, basta registrarsi una sola volta, per utilizzare entrambi gli strumenti con lo stesso account.

Sia lo Sportello Online che l’App permettono di visualizzare, archiviare e pagare le bollette, di tenere sotto controllo i consumi e di comunicare la propria autolettura.

  • La bolletta web, che garantisce una ricezione certa e veloce delle bollette via email e, al contempo, permette un minor uso della carta, per una sempre maggiore tutela ambientale.

In caso di necessità, o in presenza di dubbi sulle procedure da seguire, si ricorda che resta comunque possibile chiamare il numero verde 800 085 850, inviare un’e-mail a clienti@acqualatina.it, o una PEC a clienti@pec.acqualatina.it, per entrare in contatto diretto con il Servizio Clienti Acqualatina.

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.

Giornata Mondiale dell’acqua 2022

Giornata Mondiale dell’Acqua 2022: Acqualatina rende omaggio alle sorgenti del territorio

Giornata Mondiale dell’Acqua ONU 2022 a tema “GROUNDWATER – MAKING THE INVISIBLE VISIBLE”: l’importanza delle acque sotterranee.

Acqualatina rende omaggio alle sorgenti del territorio.

Il Presidente Lauriola: «La ricchezza e la bellezza del nostro territorio sono valori universali e collettivi, il nostro omaggio va a queste meraviglie naturali che siamo chiamati a custodire, per garantire un servizio pubblico essenziale.»

 

Il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita nel 1992 dall’ONU per ricordare al mondo l’importanza delle risorse idriche naturali e della loro salvaguardia.

Il tema scelto a livello mondiale, quest’anno, è “GROUNDWATER – MAKING THE INVISIBLE VISIBLE”: l’importanza delle acque sotterranee.

Per questa giornata Acqualatina lancia una campagna di sensibilizzazione che vede al centro le sorgenti naturali dell’Ato4-Lazio Meridionale.

«La ricchezza e la bellezza del nostro territorio sono valori universali e collettivi, il nostro omaggio va a queste meraviglie naturali che siamo chiamati a custodire, per garantire un servizio pubblico essenziale.» Afferma il Presidente della Società, Michele Lauriola. «Ogni giorno attingiamo preziose risorse dal territorio e restituiamo ad esso il valore di un servizio di pubblica utilità, in un’ottica di massimo rispetto e di tutela ambientale.»

La campagna social mostra un campione delle sorgenti più suggestive di tutto l’ATO4.

 

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

Questione Torre Mola: il Comune di Formia convoca un nuovo incontro tecnico-istituzionale

CS Acqualatina e Comune di Formia – Questione Torre Mola: il Comune di Formia convoca un nuovo incontro tecnico-istituzionale

Questione Torre Mola: il Comune di Formia convoca un nuovo incontro tecnico-istituzionale.

Acqualatina propone una soluzione in 2 step: lavori per potenziare l’impianto di sollevamento, iniziati già il 7 febbraio, e dirottare le acque in eccesso in mare aperto, come soluzione nel medio termine, previo pretrattamento e monitoraggio per la tutela dell’ecosistema marino.

Il Sindaco Taddeo: «Siamo soddisfatti delle soluzioni proposte da Acqualatina. Porteremo la proposta della soluzione strutturale in Conferenza dei Servizi per valutarne la fattibilità.»

L’Assessore Zangrillo: «Sarà nostra cura provvedere quanto prima alla pulizia e al drenaggio della Darsena. Intendiamo restituire alla cittadinanza un’area dal forte valore storico e simbolico.»

 

Nei giorni scorsi ha avuto luogo un nuovo incontro tecnico-istituzionale convocato dal Comune di Formia al fine di dare vita al percorso di risoluzione del problema degli sversamenti nella zona di Torre Mola; convocati anche gli enti competenti per l’iter autorizzativo dei lavori.

Alla presenza del Sindaco Taddeo, dell’Assessore ai Lavori Pubblici Eleonora Zangrillo, del Vice Presidente della Provincia Coscione, dell’Ato4 e della Polizia Provinciale, i rappresentanti di Acqualatina hanno dapprima evidenziato le problematiche attualmente insistenti nell’area di Torre Mola.

Il sistema fognario della zona, ad oggi, è misto (reflui e acque piovane), e il relativo impianto di sollevamento presenta necessità di ammodernamento di tubazioni e pompe, nonché un adeguamento in termini di potenzialità.

A fronte di ciò, Acqualatina ha illustrato la proposta di soluzione articolata in due interventi: uno immediato e uno a medio-lungo termine.

Le soluzioni tecniche proposte da Acqualatina

Da subito, Acqualatina proseguirà con i lavori di potenziamento dell’impianto di sollevamento a servizio dell’area, avviati lo scorso 7 febbraio. Verranno installate ulteriori due pompe cosicché, con 5 pompe totali, l’impianto sarà maggiormente in grado di far fronte alle emergenze

Nel medio-lungo termine, poi, il Gestore propone di valutare una soluzione strutturale, atta a scongiurare definitivamente il rischio di futuri sversamenti nella Darsena, sempre possibili in caso di piogge straordinarie, convogliando, in maniera controllata, le acque in eccesso in mare aperto.

Punto fondamentale di tale soluzione sono le attività di pretrattamento delle acque e il continuo monitoraggio delle stesse, per garantire la massima tutela dell’ecosistema marino, anche in ottemperanza a quanto previsto dal Piano Regionale di Tutela delle Acque

«Siamo soddisfatti delle soluzioni proposte da Acqualatina.» Afferma il Sindaco Taddeo. «Ora puntiamo alla Conferenza dei Servizi, al fine di valutare la fattibilità della proposta per la soluzione definitiva del problema, coinvolgendo tutti gli Enti preposti.»

«Un altro tema fondamentale, per la valorizzazione dell’area, è la pulizia e il dragaggio della Darsena.» Afferma l’Assessore Zangrillo. «Sarà nostra cura procedere in tempi brevi, in quanto intendiamo restituire alla cittadinanza un’area dal forte valore storico e simbolico.»

I lavori proposti da Acqualatina e attualmente in corso sull’impianto di sollevamento richiederanno 450.000 euro di investimento totali.

Acqualatina dà il via ai nuovi lavori di risanamento e ottimizzazione reti nel Comune di Cisterna di Latina

CS Acqualatina e Comune di Cisterna di Latina – Acqualatina dà il via ai nuovi lavori di risanamento e ottimizzazione reti nel Comune di Cisterna di Latina

Acqualatina dà il via ai nuovi lavori di risanamento e ottimizzazione reti nel Comune di Cisterna di Latina.

Attività di efficientamento su tutti i 160km di rete comunale e ammodernamento condotte su 5-7km.

Recupero previsto: circa 270.000 metri cubi di acqua all’anno.

Lunedì 14 febbraio si inizia con Via Civitona. Poi sarà la volta di Via San Tommaso D’Aquino.

 

Acqualatina dà il via ai nuovi lavori per il risanamento e l’ottimizzazione delle reti idriche a servizio di Cisterna.

Tali lavori rientrano nel più ampio progetto di recupero perdite e risanamento e ottimizzazione reti che Acqualatina porta avanti da anni su tutto l’Ato4.

Nello specifico, su Cisterna si interverrà con l’ammodernamento di 5-7km di rete e l’efficientamento del servizio su tutti i 160 km di rete comunale, con un recupero di acqua previsto di circa 270.000 metri cubi l’anno.

I lavori partiranno con l’ammodernamento della condotta a servizio di Via Civitona e Via San Tommaso D’Aquino: gli interventi su Via Civitona inizieranno lunedì 14 febbraio, poi sarà la volta di Via San Tommaso D’Aquino.

Per completare i lavori sarà necessario sostituire anche gli allacci delle singole utenze sulla nuova rete, per poi procedere alla sua attivazione.

Nei prossimi giorni, dunque, i tecnici di Acqualatina eseguiranno dei sopralluoghi presso le utenze delle suddette vie per le opportune verifiche.

«I lavori di Acqualatina consentiranno un sensibile miglioramento del servizio e del rendimento della rete idrica – ha dichiarato il sindaco di Cisterna di Latina, Valentino Mantini – e questo sarà possibile grazie alla sostituzione della precedente rete con una nuova condotta. Insieme con i tecnici incaricati di Acqualatina, abbiamo fissato per giovedì prossimo, 10 febbraio, alle ore 18 un incontro aperto ai residenti di via Civitona per illustrare la portata dell’intervento. L’appuntamento, a cui mi auguro ci sia partecipazione, è presso il Centro sociale per anziani di via Civitona».

 

GLI ALLACCI

Gli allacci verranno effettuati a cura di Acqualatina, per quanto di competenza e in base agli esiti del sopralluogo.

Per le utenze che hanno già un contatore posto all’esterno della proprietà privata, con tali attività non cambierà nulla.

Per le utenze che hanno un contatore posto all’interno della proprietà privata, invece, previa autorizzazione del proprietario, il contatore verrà spostato dai tecnici all’esterno.

Nel caso in cui non sia possibile effettuare questi spostamenti, verrà presa in considerazione la possibilità di installare all’esterno un contatore generale di controllo.

Queste attività permetteranno di monitorare più facilmente eventuali perdite e rendere più agevole, in futuro, le attività di gestione, come la lettura dei consumi, così come la manutenzione e il controllo del contatore, senza necessità di accedere alla proprietà privata e, quindi, senza alcun disturbo per i cittadini.

L’Assemblea dei Soci di Acqualatina

CS Acqualatina - L’Assemblea dei Soci di Acqualatina

L’Assemblea dei Soci di Acqualatina approva il Bilancio, che chiude con un utile di 7,7 milioni di euro.

Confermati all’unanimità i membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale aziendali.

Incontro in presenza nei locali Acqualatina che ospiteranno il nuovo sportello al pubblico e una innovativa control room.

 

Si è riunita oggi l’Assemblea dei Soci di Acqualatina, con all’ordine del giorno l’approvazione del Bilancio e il rinnovo delle cariche societarie.

In apertura di lavori, l’Assemblea ha approvato il Bilancio, che chiude con un utile di 7,7 milioni di euro, confermando il trend positivo della Società dal punto di vista economico, nonostante il difficile periodo storico abbia influito sull’equilibrio finanziario, con un’ulteriore crescita dei crediti nei confronti degli utenti.

Per quanto riguarda il rinnovo delle cariche societarie, l’Assemblea ha poi confermato all’unanimità Michele Lauriola, Alessandro Cerilli e Rossella Rotondo come membri di parte pubblica del nuovo Consiglio di Amministrazione, e Marco Lombardi ed Ezio Zani come esponenti della compagine industriale.

Confermati anche i membri del Collegio Sindacale: Luigi Ganelli, Sebastiano Bolla Pittaluga e Giorgia Nesi.

Nel rispetto delle misure di sicurezza sanitarie e logistiche, l’Assemblea odierna si è svolta in presenza, in una location d’eccezione: i nuovi locali che Acqualatina sta realizzando nei pressi della sede centrale.

Questi spazi ospiteranno il nuovo sportello al pubblico e una innovativa control room, che garantirà la gestione in tempo reale, via telecontrollo e satellite, di tutti gli impianti e delle squadre tecniche dislocate sul territorio.

 

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

Iniziative

Iniziative

In quanto gestore di un pubblico servizio essenziale, Acqualatina ha il compito di fornire una comunicazione trasparente, sia sul servizio reso che su temi quali la sostenibilità e la salvaguardia ambientale, la creazione di valore condiviso per il territorio e l’innovazione, elemento fondamentale per ottimizzare l’utilizzo delle risorse a disposizione e ottenere il massimo risultato per la collettività. L’obiettivo è quello di rispondere sempre nel migliore dei modi alla richiesta di informazione e trasparenza da parte del territorio e dei cittadini.

ANCHE ACQUALATINA PROTAGONISTA DI “UTILI ALL’ITALIA”

ANCHE ACQUALATINA PROTAGONISTA DI “UTILI ALL’ITALIA”

Tutela ambientale, legalità, responsabilità sociale e attività specifiche per il contrasto alla pandemia da Covid-19, gli ambiti dei progetti Acqualatina menzionati.

Il Presidente Lauriola: «Il nostro impegno principale è la creazione di un valore reale e percepibile per i cittadini, i dipendenti e tutti gli stakeholder del territorio in cui operiamo»

 

La Federazione delle utility e multiutility italiane Utilitalia fa il punto sulle migliori pratiche a livello nazionale.

La raccolta, denominata “Utili all’Italia”, documenta le best practice italiane nella creazione delle città, delle infrastrutture e degli interventi del futuro, nell’ottica della costruzione di un rapporto sempre più virtuoso tra imprese di pubblica utilità, cittadini e ambiente naturale.

Anche in questa raccolta, la seconda, l’impegno di Acqualatina è presente in maniera importante con specifici progetti in ambito di tutela ambientale, legalità, responsabilità sociale e attività specifiche per il contrasto alla pandemia da Covid-19.

«Come gestori di un servizio pubblico essenziale per la collettività – interviene il Presidente di Acqualatina, Michele Lauriola – il nostro impegno principale è quello verso il miglioramento continuo e la creazione di un valore reale e percepibile per i cittadini, i dipendenti e tutti gli stakeholder del territorio in cui operiamo. Rispondere alle molteplici esigenze in un mondo in continua evoluzione è la principale sfida che siamo chiamati ad affrontare.»

 

 

I Progetti Acqualatina nella raccolta 2021:

 

  • il Protocollo d’Intesa stipulato con Legambiente Terracina, esempio di collaborazione tecnico-istituzionale che ha portato Enti, Scuole, Aziende e Associazioni a raggiungere già molti obiettivi di stampo ambientalista, tra cui quello di avere a Terracina la prima Plastic Free School della Provincia di Latina e una delle prime della Regione Lazio, e che porterà alla creazione  del Centro di Educazione Ambientale “La Collinetta”, il primo nella Provincia di Latina e dedicato alla tutela della risorsa idrica.
  • la certificazione UNI ISO 37001:2016 sui sistemi di gestione anticorruzione, che porta a un ulteriore rafforzamento del percorso di legalità aziendale, grazie all’adozione di uno standard internazionale sui sistemi di gestione anticorruzione, e che pone la Società tra le prime aziende italiane a ottenere questo prestigioso riconoscimento.
  • l’istituzione del primo Piano di Sicurezza delle Acque italiano per la dissalazione, creato nel 2017 insieme all’Istituto Superiore di Sanità, che ha rafforzato il monitoraggio delle acque prodotte dal dissalatore di Ventotene. Il piano si pone come punto di riferimento tecnico-scientifico per la dissalazione, in Italia, e va a riempire un gap importante nell’ambito normativo nazionale.

Inoltre, Utilitalia ha inserito la Società anche tra le best practice “Utili in tempo di Covid-19”, la sezione speciale dedicata dalla Federazione alle attività che hanno supportato il territorio italiano in questo difficile periodo storico. Il progetto presentato da Acqualatina è quello relativo alle analisi e alla disinfezione delle acque reflue per il monitoraggio della diffusione del virus Sars-Cov2, che ha portato la Società a essere membro del progetto nazionale di sorveglianza sulla circolazione del virus, denominato SARI (Sorveglianza Ambientale Reflue in Italia) e coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità.

Nel 2017 furono due i progetti di Acqualatina selezionati da Utilitalia e inseriti tra le best practice nazionali: il progetto “A lezione d’acqua”, dedicato all’educazione ambientale che da quasi 20 anni coinvolge le scuole e le università del territorio, e l’innovativo progetto “Oxy fuzzy” volto all’ottimizzazione energetica dei sistemi depurativi delle acque reflue.

Sabaudia: la gestione del Servizio idrico passa ad Acqualatina

CS Acqualatina – Sabaudia: la gestione del Servizio idrico passa ad Acqualatina

Sabaudia: la gestione del Servizio idrico passa ad Acqualatina.

Il Presidente Lauriola: «Siamo lieti di confermare il nostro impegno anche a servizio di questo bellissimo territorio, forti dell’esperienza maturata nel resto dell’ATO4.»

 

È stato formalizzato, da parte dell’Ente Gestore d’Ambito, il passaggio di gestione del servizio idrico per il Comune di Sabaudia dalla Società Acque Potabili, al termine del suo periodo di concessione, ad Acqualatina, che subentra in qualità di gestore unico del servizio idrico integrato in tutto l’Ato4-Lazio Meridionale.

Oltre ai servizi di depurazione e fognatura, già gestiti da Acqualatina sin dal 2002, a partire da lunedì 15 febbraio 2021 la Società si occuperà anche delle reti e degli impianti per la distribuzione dell’acqua potabile a tutte le utenze comunali.

“Con il Comune di Sabaudia, Acqualatina completa la presa in gestione di tutti gli impianti e le reti del territorio dell’Ato4 – Afferma il Presidente di Acqualatina, Michele Lauriola – siamo lieti di confermare il nostro impegno anche a servizio di questo bellissimo territorio, forti dell’esperienza maturata nel resto dell’ATO4”

Nelle scorse settimane sono state avviate tutte le attività propedeutiche alla presa in gestione e nei prossimi mesi verrà discusso il piano degli investimenti da operare nel Comune di Sabaudia anche per l’ambito idrico.

Per qualsiasi richiesta di informazione sono a disposizione i diversi canali di comunicazione con gli utenti:

  • scrivere all’indirizzo email clienti@acqualatina.it per questioni di natura contrattuale
  • numero verde 800 085 850 numero verde clienti per questioni di natura contrattuale
  • chiamare il numero verde 800 626 083, attivo h24 per segnalazione guasti

e per ulteriori informazioni https://www.acqualatina.it/

 

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

CS ACQUALATINA: CONCLUSO CON SUCCESSO L’ITER PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA’ 2020

ACQUALATINA: CONCLUSO CON SUCCESSO L’ITER PER LA CERTIFICAZIONE DI QUALITA’ 2020.
Focus su legalità, sicurezza dei lavoratori, tutela ambientale, affidabilità delle analisi di laboratorio e qualità del servizio.
Il Presidente Lauriola: «Siamo pienamente consapevoli delle responsabilità che comporta un servizio pubblico essenziale e per questo dedichiamo il massimo impegno al miglioramento continuo e alla creazione di valore per questo territorio»
Anche per il 2020 Acqualatina ha completato con successo l’iter per le certificazioni dei suoi processi e servizi: in questi giorni sono state rinnovate le certificazioni ISO da parte dell’Ente internazionale RINA Services S.p.A.
Le certificazioni ottenute toccano tutti gli ambiti più sensibili per la Società responsabile della gestione del servizio idrico integrato: sicurezza dei lavori, la dotazione di sistemi affidabili per la rilevazione della qualità dell’acqua, l’adozione di tecnologie all’avanguardia e il risparmio energetico per la tutela ambientale.
“Questi riconoscimenti – dichiara il Presidente di Acqualatina Michele Lauriola – valorizzano un percorso in cui crediamo molto e che ha come priorità la legalità, la sicurezza dei lavoratori e la tutela ambientale e per noi costituiscono un ulteriore stimolo per fare sempre meglio.
Siamo pienamente consapevoli delle responsabilità che comporta un servizio pubblico essenziale per la collettività ed è il motivo per cui siamo impegnati a migliorarci e a creare valore per questo territorio

APPROFONDIMENTO TECNICO – L’ITER DI CERTIFICAZIONE
– Il percorso di audit che ha portato all’ottenimento delle certificazioni si è tenuto in modalità mista, sul campo per gli impianti e da remoto per tutto il resto, nel rispetto delle condizioni imposte dalla pandemia in corso; è durato 20 giorni, e ha coinvolto la maggior parte dei processi e degli operatori delle diverse aree aziendali.
Le certificazioni:
– Sono state confermate e rinnovate le certificazioni per il Sistema di Gestione Qualità Aziendale (ISO 9001), ottenuta già dal 2006, il Sistema di Gestione Ambientale (ISO 14001), ottenuta già dal 2010, il Sistema di Gestione Sicurezza (ISO 45001), il Sistema di Gestione dell’Energia (ISO 50001), ottenuto per la prima volta nel 2017, per l’ottimizzazione energetica e l’abbattimento di emissioni CO2. – Confermata anche la certificazione dei laboratori di analisi Acqualatina (UNI EN 17025) rilasciata dall’Ente di Accreditamento “Accredia” nel 2018, certificazione strategica per il gestore del servizio idrico e che consente di rilevare la qualità dell’acqua potabili e delle acque di scarico restituite alla natura con metodi approvati e condivisi a livello globale. – Rinnovata anche la certificazione dei sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro (BS OHSAS 18001), ottenuta già dal 2018, e la certificazione ISO 37001, ottenuta per la prima volta nel 2019, relativa al Sistema di gestione per la prevenzione della corruzione, attestando la Società tra le prime utility in Italia ad aver ottenuto questo prestigioso riconoscimento.
– Infine, è stata conseguita nel 2017, e rinnovata quest’anno, la certificazione dei processi del Servizio Avvocatura, una novità nel panorama dei Servizi Avvocatura nelle utilities, e non solo.

 
Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.

CS Acqualatina – Forti Piogge: Possibili fenomeni di torbidità presso la centrale di Fiumicello

09/12/2020

Forti Piogge: Possibili fenomeni di torbidità presso la centrale di Fiumicello.

A causa delle abbondanti precipitazioni che stanno interessando il nostro territorio, potrebbero verificarsi lievi fenomeni di torbidità presso la Centrale di Fiumicello.

I nostri tecnici sono impegnati nel monitoraggio delle acque, con analisi di laboratorio e manovre tecniche volte a limitare al massimo i disagi e a garantire la qualità del servizio.

I Comuni che potrebbero essere interessati dal fenomeno sono:

·         Maenza

·         Priverno

·         Prossedi

·         Roccagorga

·         Roccasecca dei Volsci

·         Villa Santo Stefano

·         Amaseno (zona San Silvestro)

·         Sonnino (Loc. Camminate)

Sarà cura della Società fornire aggiornamenti non appena disponibili.

 

Servizio Comunicazione Acqualatina S.p.A.